Equilibrio yoga è salute per corpo e mente

Equilibrio è yoga

 

Lo Yoga è equilibrio. Lo yoga è un metodo di pratiche fisiche, respiratorie e mentali che contribuiscono al benessere personale in modo naturale, graduale e adatto a tutti. Un modo di definire lo yoga è Samatvam yoga ucyate (Bhagavad Gita, 2:48): samatvam è yoga e l’equilibrio è yoga. Questo equilibrio può essere alterato in maniera più o meno grave sia per situazioni esterne che interiori. Quando si usa il corpo in modo sbilanciato, senza equilibrio, o si eccede nell’uso delle funzioni mentali, lo yoga può contribuire a trovare un nuovo tipo di connessione o di unione armonica con il proprio essere.
Nell’Ayurveda, ad esempio, si fa affidamento sul principio basilare che ogni problema di salute può essere prevenuto finché viene mantenuto l’equilibrio non solamente nel corpo, ma anche nella mente e nello spirito. Ma le vere radici dell’equilibrio sono ancora più profonde, nel livello quantico, dove il nostro impulso fondamentale alla crescita e al progresso può essere indirizzato attraverso particolari tecniche. Lo yoga è tra queste.
Il richiamo a questo senso di equilibrio assume un peso maggiore quando si approfondisce il fatto che ognuno di noi è un campo elettrico di energia vivente in movimento, che organizza la struttura molecolare che percepisce, sia all’interno sia all’esterno, come realtà fisica. Una caratteristica dei mondi subatomici è che essi hanno la tendenza a dirigersi verso l’ordine ed ognuno di noi è un miscela di frequenze il cui ordine naturale è di muoversi verso l’armonia. Quest’ordine è impedito e distorto dai nostri sentimenti di paura, rabbia, odio eccetera. La consapevolezza di queste dinamiche interne, insieme ad un’attività adeguata come lo yoga, può aiutarci a portare le nostre frequenze in equilibrio.
In questo contesto, praticare regolarmente asana, pranayama e meditazione, in base anche agli studi effettuati su questo argomento che lo confermano, aiuta a rilassare la mente e il corpo permettendo, come pure nei casi di debolezza causata da una malattia, di raccogliere le forze mentali e fisiche necessarie per affrontare le difficoltà e intraprendere il cammino della guarigione con ottimismo e con il giusto atteggiamento mentale.